curriculum testata

Studi e titoli:

titoli e studi2Anais Drago intraprende lo studio del violino all'età di tre anni sotto la guida di Lee Robert Mosca presso la scuola Suzuki Talent Center di Torino. Sin dall'inizio prende parte a numerosi concerti e tournee in Italia e all' estero con l'omonima orchestra (a Ginevra in collaborazione con l'ente UNICEF, in Thailandia presso la sede delle Nazioni Unite per denunciare lo sfruttamento minorile nel Terzo mondo).

Dal 2007 studia sotto la guida di Liana Mosca. Si diploma presso il Conservatorio di musica ''A. Steffani'' di Castelfranco Veneto nel giugno 2013, ottenendo la valutazione massima.

Durante l'a.s 2013/14 si è dedicata all'apprendimento del linguaggio jazz, frequentando corsi e lezioni private (ad Alessandria col M.° Fazio e a Londra con alcuni insegnanti della Guildhall High School of Music and Drama).

Nel luglio 2014 partecipa ai seminari di Umbria Jazz e vince una consistente borsa di studio per la Berklee di Boston.

Attualmente frequenta il biennio di specializzazione in arrangiamento e composizione jazz presso il Conservatorio ''A. Vivaldi'' di Alessandria.

Inoltre, dal gennaio 2015, studia canto lirico con la soprano Enrica Maffeo.


Collaborazioni ''classiche'':

classicalHa collaborato con diverse formazioni orchestrali del Piemonte, quali l'Orchestra della via Francigena Canavesana, l'orchestra Filarmonica biellese diretta dal M°. Straudi, la banda comunale ''G. Verdi'' di Biella, l' Orchestra Master dei Talenti di Torino nel progetto Diderot-edizione 2013.

Collabora frequentemente col maestro Fulvio Bottega in rassegne e opere di musica lirica, con l'associazione ''Amici della Lirica Cesira Ferrani'' e con la Camerata Ducale di Vercelli.


Collaborazioni jazz:

jazzNell'ottobre 2014 si esibisce al fianco di Giovanni Tommaso nel concerto di chiusura di Lucca Jazz Donna. Nel dicembre 2014 viene chiamata, insieme ad altri studenti dell summer camp di Umbria Jazz, per suonare al concerto di apertura di Umbria Jazz Winter a Orvieto.

Sta attualmente lavorando al progetto di Tesi di laurea, che prevede la creazione e l'arrangiamento di composizioni inedite per ottetto.

Sta inoltre prendendo parte alla registrazione del nuovo CD di Enrico Fazio.

Nella primavera del 2016 ha registrato il suo primo album jazz, contenente cinque composizioni inedite e due standard della tradizione riarrangiati. Hanno preso parte alla registrazione Sade Mangiaracina (pianoforte), Paolo Grappeggia (contrabbasso) e Alex Cristilli (batteria).


Progetti all'attivo:

progetti in corso

Nel 2009 fonda con un gruppo di amici una band folk-irlandese, ''Folhas'' che è stata il pretesto e l'occasione per inserirsi nell'ambiente della musica pop, rock e folk. A partire dagli esordi del gruppo con un repertorio principalmente di cover che spaziavano dal pop al folk, dallo ska al gipsy, i Folhas maturano un proprio linguaggio che trae inevitabilmente spunto dalle influenze precedenti, ma che sbocca nella creazione di un EP dal titolo ''Papri-qua'' contenente solo brani inediti. Dal 2015 i ''Folhas'' sono un trio femminile, che prosegue il repertorio della band e continua a produrre materiale inedito, esibendosi in feste di piazza e manifestazioni locali e non, festival irlandesi e portando la propria musica anche per le strade delle città, nella veste di artisti di strada.

Dal 2011 suona a fianco di Pier Michelatti nella band ''Faber per sempre'', tributo ufficiale a Fabrizio de Andrè, esibendosi sia in Italia che all'estero (Lugano, settembre 2015, Bucarest-Teatro Nazionale, ottobre 2015, Bratislava, aprile 2016).Nel luglio del 2014 ha modo di condividere il palco con Michelatti stesso e con gli altri storici componenti della band di De Andrè (E. Bandini, M. Ascolese, G. Cordini) nel concerto di chiusura del festival ''Risonando De Andrè'' a Soriano nel Cimino (VT). 

Dal luglio 2012 all'ottobre del 2016 è violinista dell' affermata country band ''Lake 47'' , con cui svolge numerosi concerti in tutto il nord e centro Italia e Svizzera, proponendo un repertorio new-country americano e anche pezzi inediti (contenuti nel neonato disco You bet, di cui ha curato anche gli arrangiamenti).

Nel 2014 crea il progetto ''Torpedo Blu'' col cantautore Giacomo Lamura con cui ri-arrangia le canzoni che hanno fatto la storia della canzone italiana, dagli anni 40 ad oggi, in chiave swing e jazz, ed incide un EP di brani inediti dal titolo ''Contadini in frac''. Il duo si esibisce in diversi contesti, da Novara street jazz- edizione 2015, alla rassegna Suoni oltre le nuvole-edizione 2016 organizzata dal Biella Jazz Club, Orto Botanico di Alessandria, Associazione Oltrebosco di Biella e tante altre realtà sia locali che non (es. presentazione dell'ultimo libro dello scrittore sanremese Roberto Negro al castello di Dolceacqua, estate 2016).

Dall'ottobre del 2015 suona  con i ''Caravan Trio'', trio/quartetto gipsy jazz, e inaugura questa collaborazione esibendosi al Moncalieri Jazz Festival nell'ottobre del 2015, a cui fanno seguito numerosi concerti ed esibizioni (Teatro civico di Varallo, collaborazioni con Libera antimafia di Torino, rassegna Un paese a sei corde- edizione 2016)

Nell'estate 2016 entra a far parte della rock-band Custodie Cautelari, e condivide il palco, in occasione della ''Notte delle chitarre'', con alcuni tra i principali chitarristi turnisti della scena italiana (L. Schiavone, G. Scarpato, G. Castellano, L. Colombo, Cesareo, M. Solieri, R. Portera e tanti altri).

 

Sempre nell'estate 2016 inizia una collaborazione con il cantautore eporediese Fabrizio Zanotti, con il quale è in corso l'incisione del nuovo album.

 

Nella maggior parte di questi progetti ricopre il ruolo di corista oltre che di violinista.


Didattica:

didattica2Nell'ottobre 2014 intraprende il percorso formativo per diventare insegnante del Metodo Suzuki e consegue a novembre 2015 l'abilitazione di primo livello.

Insegna presso la scuola di musica Sonoria-Istituto Civico Musicale di Cossato e affianca Liana Mosca, in qualità di assistente tirocinante, nel corso Suzuki di violino presso Cittadellarte (Fondazione Pistoletto) di Biella.